This website uses third party cookies to improve your experience. If you continue browsing or close this notice, you will accept their use.

Andrea Manzella

a

Professore di diritto costituzionale, è Direttore del Centro di studi sul Parlamento dell'Università Luiss di Roma, presso la quale è stato titolare di una cattedra Jean Monnet ad personam dal 2010 al 2012. È commentatore di politica costituzionale del quotidiano La Repubblica e corrispondente della rivista francese Pouvoirs.

Attività parlamentare:
Viene eletto Deputato al Parlamento europeo nella legislatura del 1994-1999 e Senatore della Repubblica nelle legislature 1999-2008. Come Deputato europeo è stato membro della Commissione per gli affari istituzionali e della Commissione per il regolamento; Vice Presidente della Delegazione per le relazioni con i paesi dell'America centrale e con il Messico e infine relatore sulla "nuova procedura di codecisione dopo Amsterdam". Come Senatore della Repubblica è stato: Presidente della 14ª Commissione permanente Politiche dell'Unione europea (2006-2008) dopo esserne stato Vice Presidente negli anni 2001-2006; componente della Convenzione per l'elaborazione della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea (1999-2000). Dal 2001 al 2008 è anche componente della Delegazione italiana al Consiglio d'Europa (come membro della Commissione per i diritti umani e della Commissione per il regolamento) e di quella all'Assemblea parlamentare dell'UEO (come membro della Commissione difesa e della Commissione per il regolamento).

Attività istituzionale:
È stato: Consigliere di Prefettura (1958-1959); Magistrato ordinario (1959-1961); Consigliere parlamentare alla Camera dei Deputati (1961 al 1980: dove ha diretto il Servizio Studi, che ha portato a perduranti risultati d'eccellenza); Consigliere di Stato (1980-1988); Capo dell'Ufficio legislativo del Ministro del tesoro, Beniamino Andreatta (1980); Consigliere giuridico del Ministro della Difesa, Giovanni Spadolini (1983-1987); Segretario Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri in tre governi.

Attività universitaria:
Dopo la laurea in Giurisprudenza nel 1956 a Napoli (con lode e proposta di pubblicazione della tesi in Diritto civile: L'eccezione di inadempimento), nel marzo 1971 consegue l'abilitazione alla libera docenza in Diritto Costituzionale. Negli anni accademici 1969-1972 è professore incaricato dell'insegnamento di Dottrine giuridiche presso l'Istituto Universitario di Trento, mentre dal 1972 al 1975 è professore incaricato dell'insegnamento di Diritto regionale presso la Facoltà di Scienze politiche dell'Università di Genova.
Negli anni accademici 1987-1992 è professore straordinario, poi ordinario, presso la Facoltà di Scienze politiche dell'Università di Padova, cattedra di Diritto parlamentare. Negli anni 1977-2001 è professore di Diritto parlamentare presso la Facoltà di Scienze politiche della Libera Università per gli Studi Sociali (LUISS-Guido Carli) di Roma. Dall'anno accademico 1995 è Direttore del Centro Studi sul Parlamento presso la Facoltà di Scienze Politiche della Libera Università per gli Studi Sociali (LUISS-Guido Carli).
Ha svolto seminari presso le Università di: Paris V – Nanterre, Complutense de Madrid, Autonomica de Ciudad de Mexico, "Belgrano" di Buenos Aires, Université libre de Bruxelles (ULB) e Cantabria de Santander; nell'Istituto de estudios europeos di L'Avana e nel Collegio Notarial di Lima.

Pubblicazioni:
Tra le sue pubblicazioni più recenti

  • Sui principi democratici dell'Unione europea (2013, Editoriale Scientifica).
  • I regolamenti parlamentari a quarant'anni dal 1971 (2012, Il Mulino).
  • Riforme istituzionali: torniamo alle garanzie in "Per una democrazia europea" (2009, Passigli Editori).
  • Un Trattato necessitato (2008, Astrid).
  • Per far funzionare il Parlamento. Quarantaquattro modeste proposte (Andrea Manzella e Franco Bassanini, 2007, Il Mulino)
  • Quaderno europeo. Dall'euro all'eurocrisi (2005, Marsilio Editori).
  • Il Parlamento (2003, Il Mulino). (3ª edizione)
  • Riscrivere i diritti in Europa. La Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea (Andrea Manzella, Piero Melograni, Elena Paciotti e Stefano Rodotà, 2001, Il Mulino, ISBN 978-88-15-08196-4).
  • Il percorso delle istituzioni" in "Ritratto dell'Italia" (Marcello De Cecco, Tullio De Mauro, Paul Ginsborg, Massimo Livi Bacci, Andrea Manzella, Alessandro Natalini e Pasquale Pasquino, a cura di Sabino Cassese, 2001, Laterza).
  • L'identità costituzionale dell'Unione Europea in "Studi in onore di Leopoldo Elia" (1999, Il Mulino)
  • Italia: istruzioni per l'uso (Corrado Augias, Franco Cardini, Furio Colombo, Tullio De Mauro, Renzo Foa, Paul Ginsborg, Andrea Manzella, Alfredo Reichlin e Francesca Sanvitale, a cura di Enzo Siciliano, 1995, Giunti Editore).
  • Il Parlamento (1991, Il Mulino, ISBN 978-88-15-03184-6). (2ª edizione)
  • Le Camere (Volume 2) (a cura di Giuseppe Branca, 1986, Zanichelli, ISBN 88-08-01916-0).
  • Il tentativo La Malfa: tra febbraio e marzo 1979, nove giorni per un governo (1980, Il Mulino).
  • L'esperienza parlamentare repubblicana, in "Scritti in onore di Costantino Mortati (2)" (1977).
  • Il governo in parlamento, in "L'istituzione Governo" (a cura di Sergio Ristuccia, 1977, Edizioni di Comunità).
  • Il Parlamento (1977, Il Mulino).