Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.

Summer Program "Parliamentary Democracy in Europe"

11

Sesta edizione

“ I Parlamenti, responsabilità democratica ed i poteri di bilancio”

La scadenza per presentare la domanda è: 30 maggio 2017

Il programma estivo riguardo “ La democrazia parlamentare in Europa”  e il programma “Jean Monnet” a questo associato, intende affrontare una delle sfide Parlamentari che oggi sono oggetto di discussione: l’incremento del numero e lo scopo di decisioni di carattere altamente tecnico prese generalmente al di fuori dei Parlamenti o comunque che non ne rientrano nel raggio d’azione. Infatti la nuova EU intergovernativa ed i poteri conferiti o comunque esercitati da Istituzioni tecniche e indipendenti, le attuali procedure di  bilancio ed i bilanci stessi, parzialmente a livello Europeo, parzialmente a livello Nazionale, lasciano ai Parlamenti  un ridotto margine di manovra per prendere decisioni cruciali per le loro politiche.

Quale parte del principio “ no taxation without representation “ è stata dimenticata? Quanto le catene della responsabilità democratica si stringono attorno all’esercizio dei poteri di bilancio? E’ positivo il risultato?

 Questo corso si districa fra le questioni sopra indicate offrendo ai partecipanti una rappresentazione dell’attuale stato della democrazia sia a livello Europeo che Nazionale, sfruttando diverse prospettive, quella dei parlamenti Europei, dei governi nazionali, delle Istituzioni Europee ed  in particolare, della Commissione Europea, della BCE  e del Consiglio Europeo.

Saranno fornite agli studenti  le conoscenze e le competenze necessaria per una corretta comprensione ed interpretazione dei ruoli ricoperti da queste Istituzioni nell’esercizio dei poteri di bilancio. Il corpo docenti, comprende sia accademici appartenenti all’ambito  giuridico, economico, delle scienze politiche, sia funzionari esperti provenienti dall’Unione Europea e dalle Istituzioni nazionali.

Questo corso rientra nel progetto “Jean Monnet” riguardo “ La responsabilità parlamentare e le competenze tecniche: i poteri del budjeting, tecnologie della comunicazione e dell’informazione e le elezioni”(PATEU), co-finanziato dalla Commissione Europea ( il primo anno).  Dal 2013 al 2015 è stato premiato come progetto Jean Monnet , nel 2015 è risultato vincitore del premio accademico PADEMIA.

Il corso è organizzato con la collaborazione di:

-          CEUR Foundation, fondata nel 1990 da un gruppo di professori, professionisti e imprenditori con lo scopo di educare e promuovere la cultura offrendo agli studenti le migliori condizioni possibili per costruirsi un florido futuro.

-          Luiss Centro degli Studi Parlamentari , che intraprende iniziative di ricerca interdisciplinare riguardanti l’organizzazione e le attività del Senato e della Camera dei Deputati Italiana, i Parlamenti Regionali e quello Europeo.

-          SciencesPo- Centre d’ètudes europèennes, fondato nel 2005, è uno dei nove centri di ricerca di SciencesPo. Il suo progetto scientifico tratta con un approccio multidisciplinare e trasversale la politica e le politiche. Il suoi principali campi di ricerca si sviluppano su tre assi trasversali: la comprensione della  struttura Europea  ed il suo impatto, l’identificazione e l’analisi di come si disarticolano le politiche, la trattazione di questioni metodologiche.

I partecipanti che sono o sono stati affiliati alla Luiss Guido Carli riceveranno uno sconto del 10% sulle tasse.