This website uses third party cookies to improve your experience. If you continue browsing or close this notice, you will accept their use.

Gianni Riotta

Figlio di Salvatore, redattore del Giornale di Sicilia, esordisce nel campo del giornalismo a 17 anni, come corrispondente de Il Manifesto e come collaboratore delle pagine culturali del Giornale di Sicilia. Dopo essersi laureato in Filosofia all'Università di Palermo, nel 1976 si trasferisce a Roma. Poi passa a scrivere per la La Stampa e quindi, nel 1988, per il Corriere della Sera (grazie alla proposta di Ugo Stille di succedergli come corrispondente da New York).

Negli Stati Uniti frequenta la Columbia University Graduate School of Journalism di New York, dove consegue il Master of Science. Ha insegnato all'Università di Bologna e fa parte del Consiglio di Facoltà del corso di cultura italiana a Princeton, dove ha insegnato comunicazione. Ha collaborato con: New York Times, Washington Post, Le Monde, Foreign Policy. Fa parte del Council on Foreign Relations. Da New York ha fatto il corrispondente per varie testate giornalistiche tra cui La Stampa, L'espresso e il Corriere della Sera, di cui è stato anche vice-direttore.

Il 20 settembre 2006 è stato nominato direttore del TG1. Ha istituito nel 2007, all'interno della rubrica TG1 Benjamin da lui condotta, il premio Libro dell'anno di TG1Benjamin, assegnato con il voto degli ascoltatori online, che per la sua prima edizione (2008) è andato a Saviano per Gomorra e per l'edizione 2009 a Joanne Kathleen Rowling per Harry Potter e i Doni della Morte. Il 30 marzo 2009 ha assunto la direzione de Il Sole 24 Ore, lasciata spontaneamente il 15 marzo 2011.