This website uses third party cookies to improve your experience. If you continue browsing or close this notice, you will accept their use.

Gian Candido De Martin

Nato nel 1942, dal luglio 2013 è professore emerito di Istituzioni di diritto pubblico nel Dipartimento di Scienze politiche della Luiss Guido Carli.

Curriculum accademico

Laureato in Giurisprudenza nell’Università di Genova. Assistente ordinario di Istituzioni di diritto pubblico dall’a.a. 1969/70, è stato poi docente incaricato della stessa disciplina e di Diritto amministrativo nell’Università internazionale degli studi sociali pro Deo di Roma.
Dal 1980 professore associato di Istituzioni di diritto pubblico e poi, dal 1987, professore di I fascia di Diritto amministrativo, nel 1990 è stato chiamato alla cattedra di Istituzioni di diritto pubblico presso la Facoltà di Scienze Politiche della Luiss Guido Carli, della quale è stato prima Vice preside dal (1991 al 1997) e poi Preside (dal 1997 al 2007). Nella medesima Facoltà è stato pure docente di Diritto delle autonomie territoriali (dal 2006 al 2012), dopo aver tenuto corsi di Diritto amministrativo anche nella Facoltà di Giurisprudenza della Luiss . In precedenza ha insegnato Diritto pubblico nell’Università di Genova e Diritto amministrativo nell’Università di Perugia, dove è stato professore straordinario nel triennio 1987/90.
Dal 1992 al 2013 Direttore del Centro di ricerca sulle amministrazioni pubbliche «Vittorio Bachelet», dal 2014 ne è diventato il Presidente. Ha diretto anche l’Osservatorio sulla scuola dell’autonomia e l’Osservatorio sulle riforme e l’alta formazione della P.A., costituiti nell’ambito del Centro medesimo, promuovendo e dirigendo altresì varie collane di monografie e quaderni sull’amministrazione e sulle istituzioni pubbliche, dapprima con l’editore Giuffrè (50 titoli), poi con la Cedam (20 titoli) e con la Luiss University Press (3 titoli). Ha dato vita a rapporti tra la Luiss e l’Ateneo “N. Copernico” di Torun (Polonia), cui hanno fatto seguito un protocollo di collaborazione interuniversitario e Colloqui biennali sulle trasformazioni istituzionali in Italia e Polonia (nel 2012 si è avuta la IV edizione). Responsabile di gruppi e unità operative in ricerche promosse con il sostegno del Cnr e del Miur, ha diretto altresì alla Luiss corsi di formazione e aggiornamento per dirigenti pubblici e il master in Governo e gestione del no-profit, facendo parte anche del Gruppo di lavoro del Miur su Cittadinanza e Costituzione.
Attualmente dirige il master di II livello in “Amministrazione e governo del territorio”, copromosso dalla School of Government e dal Centro Bachelet della Luiss, presso la Scuola superiore dell’amministrazione dell’interno.
Componente del Collegio dei docenti dei dottorati in Diritto pubblico e in Diritto dell’economia della Luiss, nonché del Consiglio direttivo del master sull’organizzazione e il funzionamento della PA (copromosso dalla Sapienza – Università di Roma e dalla Luiss), è stato anche componente a vario titolo del Consiglio di amministrazione dell’Ateneo per quasi due decenni, nonché presidente per un triennio del primo Nucleo di valutazione dell’università.

Incarichi istituzionali

Già componente del Comitato direttivo dell’Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni (Aran), del Consiglio di presidenza della Corte dei Conti e della Commissione paritetica per le norme di attuazione del Trentino-Alto Adige, fa parte della Commissione paritetica per le norme di attuazione del Friuli Venezia Giulia e del Consiglio scientifico di Astrid.
Presidente del Consiglio scientifico dell’Istituto Vittorio Bachelet per lo studio dei problemi sociali e politici, nonché del Comitato scientifico della Fondazione Montagna e Europa “Arnaldo Colleselli”, è inoltre consigliere della Fondazione italo-polacca J. S. Umiastowska e della Fondazione Tiziano e Cadore.
Ha ricoperto incarichi pubblici rappresentativi in istituzioni locali e nella Magnifica Comunità di Cadore, ente storico-culturale, di cui è stato presidente dal 1988 al 2004.

Principali pubblicazioni giuridiche recenti

Autore di quattro monografie e curatore di una ventina di volumi collettanei su tematiche concernenti le istituzioni pubbliche, le autonomie e l'amministrazione locale, ha altresì pubblicato oltre un centinaio di articoli e saggi su riviste giuridiche ed opere collettanee, tra i quali, negli ultimi due decenni:

“Le autonomie territoriali nell'amministrazione della Repubblica”, in “Stato e sistema delle autonomie dopo la pandemia” (a cura di N. Antonetti e A. Pajno), Bologna, 2022, 103-120; “Il nodo dell'effettività di un sistema di autonomie sussidiarie e responsabili”, in “Non abbiate paura delle autonomie” (Scritti per E. Balboni a cura di C. Buzzacchi e M. Massa), Milano, 2022, 67-88; “La vicenda delle Province emblematica di un disegno costituzionale tradito”, in “Istit. del feder., n. 1/2021, 159-183; “L'evoluzione normativa delle forme comunitarie di gestione di beni collettivi agro-silvo-pastorali nei territori montani italiani”, in “Les <communaux> au XXI siècle” (a cura di Jean Francois Joye), Chambery, 2021, 589-612; “Prospettive del sistema delle autonomie locali”, in Quaderno n. 25 dell'Associazione per gli studi e le ricerche parlamentari, Torino, 2021, 163-174; “Involuzione dei partiti politici e rischi per il sistema democratico. Riflessioni a 70 anni dalla Costituzione”, in Atti del convegno per Piero.A. Capotosti (a cura di G. Colavitti e M. Chiarelli), Roma/Ist. Enciclopedia it., 2021, 1-15;“Vittorio Bachelet: un insegnamento esemplare e un'eredità culturale da valorizzare”, in Nomos, n.2/2020; “Il crescente rilievo pubblico dei domini pubblici a gestione comunitaria nell'ordinamento italiano”, in Scritti per Vincenzo Cerulli Irelli, I, Torino, 2020;“Umberto Pototschnig: per un effettivo sistema di autonomie territoriali”, in “La Regione del Veneto 1970-2020”, Venezia, 2020, 85-113; “Mario Bertolissi studioso esemplare delle autonomie”, in Scritti per Mario Bertolissi, Napoli, 2020; “Il ruolo (potenziale) delle autonomie territoriali nella amministrazione della Repubblica”, in Scritti per Franco G. Scoca, II, Napoli, 2020, 1703-28; “La democrazia diretta in Italia, Polonia e Unione europea. Atti del VII Colloquio italo-polacco sulle trasformazioni istituzionali”, Roma LUP, 2020; “Ruolo essenziale dei Comuni e delle Province nelle dinamiche della programmazione regionale”, in “Sistema delle autonomie in Sardegna. La riforma necessaria” (a cura di di G. Lobrano e M.R. Mezzanotte, Cagliari/Isprom, 2020; “Quale rilancio per le autonomie territoriali?”, in Atti del convegno di Brescia, 24 maggio 2019 (a cura di A. Apostoli e N. Maccabiani), Milano, 2020, 23-48; “Prospettive del sistema degli enti locali”, in Quaderno n. 24 dell'Associazione per gli studi e le ricerche parlamentari, Torino, 2020;“A voler prendere sul serio i principi costituzionali sulle autonomie territoriali”, in Riv. Assoc. Ital. costituz., n. 3/2019; “La formazione alla Costituzione”, in “Il nodo”, n. 49/2019; “L'autonomia delle province nel sistema dell'amministrazione locale”, in Studi in memoria di Giuseppe Abbamonte, Napoli, 2018; “Un principio fondamentale poco attuato, se non contraddetto”,in “Lo Stato”, n. 10/2018; “Gli enti autonomi territoriali tra integrazione europea e involuzione neo centralistica dell'ordinamento italiano”, in Scritti in memoria di Antonio Romano Tassone, II, Univ. Messina, 2017, 1069 ss.; “Le amministrazioni territoriali tra Stato nazionale e integrazione europea”, in Dialoghi con Ugo Villani, II, Bari, 2017; “Per autonomie responsabili. Proposte per l'Italia e l'Europa” (con F. Merloni), Roma-LUP, 2017; “Autonomie malintese e diseguaglianze. Il caso delle Regioni speciali”, in Riv. Assoc. Ital. costituz., aprile 2017; “Prospettive di riorganizzazione delle amministrazioni territoriali tra Stato e integrazione europea”, in Studi a 150 anni dall'unificazione amministrativa, vol. I, Firenze, 2016; “L'emarginazione del principio autonomistico e lo svuotamento delle garanzie costituzionali per le istituzioni provinciali in una sentenza <politica>” (con M. Di Folco), in “Giur. Cost.”, n. 2/2015; “Contraddizioni e incoerenze nella riforma costituzionale in materia di autonomie territoriali”, in “Studi parlamentari e di politica costituzionale, n. 1-2/2015; “Le autonomie nel ddl 2613: un passo avanti e due indietro”, in “Le Regioni”, n. 1/2015; “il rischio crescente di autonomie finte”, in Riv. Assoc. Ital. costituz., maggio 2015; “Le autonomie regionali tra ambivalenze, potenzialità, involuzioni e privilegi”, in Scritti per Antonio D'Atena, 2014; “Il disegno autonomistico disatteso tra contraddizioni e nuovi scenari”, in “Le istituz del feder.”, n. 1/2014; “Amministrazione e democrazia”, in Atti della Giornata di studi 26 novembre 2012 (con D. Morana), Padova, 2013; “L'intercomunalità in Italia e in Europa”, Padova, 2013; “Stato e prospettive della specialità regionale”, in Il governo delle Regioni: sistemi politici, amministrazioni, autonomie speciali (a cura di L. Vandelli), Bologna, 2012; “Enti pubblici territoriali”, in “Digesto delle discipline pubblicistiche (aggiornamento)”, Torino-Utet, 2012; “Le evoluzioni della legislazione italiana di contorno in Europa“ (con Z. Witkowski, P.Gambale e E. Griglio), Padova, 2011; “Il sistema nazionale di istruzione nella prospettiva dell'autonomia delle istituzioni scolastiche”, in Studi per Angelo Mattioni, Milano, 2011; “Le Regioni nel sistema nazionale: tensioni e visioni”, in Regionalismo e Regioni in Italia 1861-2011 (a cura di E. Longobardi), Roma, 2011; “Le province istituzioni costitutive della Repubblica essenziali per la nuova amministrazione locale”, in Studi per Franco Modugno, II vol., Napoli, 2011; “Democrazia, partecipazione e nuove prospettive della cittadinanza” (con D. Bolognino), Padova, 2010; “Un orientamento opinabile della giurisprudenza costituzionale in materia di comunità montane” (con M. Di Folco), in “Giur. Cost.”, n. 4/2009; La via italiana al federalismo”, in Scritti per P. Grossi, Roma, 2009; “Un ente strategico, ancorché misconosciuto: la provincia”, in Amministrazione in cammino, 2009; “Coordinamento della finanza territoriale e autonomie speciali alla luce della legge 42/09”, in AA.VV., “Il Federalismo fiscale”, Roma-Donzelli, 2009; “I nodi pendenti per attuare (correttamente) una riforma di sistema incompiuta”, in “Verso il federalismo ‘interno’. Le autonomie locali nelle regioni ordinarie e speciali”, Torino, 2009; “Sussidiarietà e democrazia. Esperienze a confronto e prospettive”, Padova, 2008; “Istituzioni scolastiche e formative nel sistema regionale e locale”, Padova, 2008; “La valorizzazione delle autonomie tra vincoli di sistema e attuazione della sussidiarietà”, in scritti per M. Scudiero, Napoli, 2008; “L’Amministrazione capovolta. Studi sull’opera di Giorgio Berti”, Padova, 2007; “Riforme costituzionali e itinerari della democrazia in Europa: Italia e Polonia a confronto”, Padova, 2007; “Disciplina dei controlli e principio di buon andamento”, in Quaderni regionali, n. 1/2007; “Per il completamento e l’attuazione delle riforme costituzionali sulle autonomie territoriali”, Roma, 2007; “Unitarietà della Repubblica e pluralismo delle istituzioni politiche”, in Studi per 60° della Costituente, Bari, 2006; “Autonomie e policentrismo normativo prima e dopo la riforma del titolo V della Costituzione”, in Studi Cuocolo, Milano, 2005; “Quali controlli per gli enti locali dopo la riforma del Titolo V della Costituzione”, 2004; “Il processo di riassetto dei ruoli istituzionali dello Stato, delle Regioni e degli Enti locali”, in Studi Berti, 2004; “Autonomia delle istituzioni scolastiche e riforme istituzionali”, in Le istituzioni del federalismo, 2004; “Le garanzie di effettività dei diritti nei sistemi policentrici” (con G. Berti), Milano, 2003; “Il sistema amministrativo dopo la riforma del Titolo V della Costituzione (con G. Berti), Roma, 2002; “Tutela e valorizzazione dei beni culturali nello stato delle autonomie: una questione ancora aperta”, in Studi Pototschnig, Milano, 2002; “La funzione statutaria e regolamentare degli enti locali”, in Amministrazione civile, 2002; “Le autonomie territoriali: dalla riforma amministrativa alla riforma costituzionale” (con G. Berti), Milano, 2001.